martedì 19 settembre 2017

MINI CUSCINO PORTA FEDI come RICORDO PER ANNIVERSARI DI MATRIMONIO

Buon inizio settimana a tutti!!!
Inizio subito col presentarvi questo mio ultimo lavoro ....


Ho creato piccoli cuscini porta fedi per la festa degli anniversari di matrimonio.
In occasione della S. Messa ho pensato fosse carino presentare le fedi degli sposi su questi cuscini personalizzati con gli anni di matrimonio festeggiati, in modo che ad ogni coppia rimanesse un ricordo di questa giornata.

Per confezionarli ho utilizzato:
💟 tela misto lino (regalatami tempo fa da           Daniela di Decoriciclo 😘)
💟 pizzo
💟 imbottitura
💟 feltro
💟 nastrino in raso
💟 fiori di lavanda ( facoltativo)



Ritagliati i vari pezzi li ho uniti con la macchina da cucire, ho inserito poca imbottitura (a questo punto si può inserire un po' di lavanda per trasformarli poi in profuma biancheria), ho chiuso ...


cucito il nastrino di raso ....


Ho incollato nell'angolo in alto i numeri ....


Eccoli tutti finiti e pronti per essere consegnati 😉😉


TANTISSIMI AUGURI A TUTTE LE COPPIE !!!!❤❤
.....e tanti auguri a me e al mio maritino che quest'anno sono 20 ❤❤.....

Un abbraccio e un grazie a tutti voi che siete venuti a trovarmi !!!

lunedì 4 settembre 2017

BALLERINE "SVOLAZZANTI"

Buongiorno, questo post lo voglio dedicare alle mie due nipotine Sofia e Giulia perché è proprio con loro che ho realizzato queste eleganti ballerine che adesso danzano leggere nelle loro camerette accarezzate dal vento.


Sofia, la più grande, adora la danza, Giulia invece è innamorata dei cavalli e tutte e due sono mooolto creative ...insomma come zia sono stata proprio fortunata !!!!😊😊

Come per tutti i miei lavori i materiali sono facili da trovare, insomma sono cose che tutti abbiamo più o meno in casa.



COSA SERVE: 
💟 computer e stampante
💟 cartoncino bianco
💟 fogli A4 bianchi
💟 forbici
💟 colla
💟 filo di nilon o bianco sottile
💟 ago

Ho scaricato le sagome delle ballerine QUI, Sofia e Giulia le hanno incollate sul cartoncino e poi ritagliate con precisione.

Da dei semplici fogli A4 hanno ricavato dei "fiocchi" di neve o centrini (come li chiamo io 😉😉) seguendo questi semplici passaggi ....

1/2- dal foglio A4 ricavo un quadrato
3- lo piego a metà
4/5- sovrappongo le due parti laterali
6- piego a metà
7- elimino la parte superiore e faccio vari ritagli a piacere lungo i lati del "triangolo"
8/9- apro e faccio un taglio (9) che mi servirà per infilare la gonna alle ballerine

Con l'aiuto dell'ago hanno infilato il filo nella mano delle ballerine e hanno aggiunto un altro "fiocco" di neve.


Non resta che appenderle al lampadario e ammirare lo spettacolo danzante 😉😉

È un lavoretto veloce e di facile realizzazione, noi ci siamo divertite e voi?

Come sempre è il momento dei ringraziamenti:
Grazie a Sofia e Giulia per la fiducia che mi date 😉😘 è sempre un piacere lavorare con voi e il tempo volaaa!!!!

GRAZIE A TUTTI VOI CHE SIETE PASSATI DA QUESTE PARTI 💟


venerdì 1 settembre 2017

ORECCHINI "QUILLING"

Buongiornissimo a tutti ...mi sono accorta che è passato quasi un mese dall'ultimo post...il tempo è volato !!!
In queste settimane mi sono dedicata al riposo, alle gite con la famiglia e alla tecnica del "quilling", che consiste nell'arrotolare e modellare strisce di carta colorata. Mi sono anche ricordata che anni fa, quando facevo l'insegnante in una scuola materna, usavamo questa tecnica per riciclare le stelle filanti a carnevale e facevamo piattini, tazzine e ciotoline.😊😊😊
Questo è il risultato ....per ora mi sono dedicata a semplici cerchi di carta, poi penso di passare ad altre forme un po' più elaborate 😊😊😊



Si può iniziare questa tecnica con pochi attrezzi che tutte noi abbiamo in casa, ad esempio per arrotolare è sufficiente avere un bastoncino da spiedino ma per le strisce di carta io consiglio di acquistare quelle per quilling, sono tagliate perfettamente e hanno dei bellissimi colori. Alcune creative le fanno in casa utilizzando la macchina per tagliare la pasta tipo "tagliolini" ma io non ho mai provato e ho preferito acquistare un kit che contiene gli strumenti essenziali per cominciare a conoscere questa tecnica.


Ecco come realizzare gli orecchini:
☆ scelta la striscia si inserisce nell'apposito attrezzo e si comincia ad arrotolare e alla fine per fermare il lavoro si mette un puntino di colla. Si alternano i colori come più vi piace.



B
☆fatti i vari cerchi li assemblate tra loro e mettete un puntino di colla vinilica per fissarli insieme, una volta asciutti li passate almeno due volte con una soluzione di colla vinilica e acqua su tutta la superficie, davanti e dietro per lucidarli e renderli resistenti.


☆aggiungete la monachella ....
Indossati stanno proprio bene, donano un tocco di colore al viso e poi è troppo divertente !!!!

Dimenticavo...quelli rosa li ho fatti per abbinarli ad un ciondolo che tempo fa ho vinto grazie ad un gioco de le "tre pazze paperine" 😉😉😉😉😉


Se avete domande chiedete pure, non sono una super esperta ma l'unione fa la forza 😉😉😉

Buona giornata e come sempre ....GRAZIE DI ESSERE PASSATI  !!!!💟

venerdì 4 agosto 2017

COLLANA CON PERLE FAI DA TE ....

Buongiorno a tutti !!!! Spero vi stiate rilassando un pochino in questa estate torrida .... 🌡🌞
Oggi vi voglio mostrare la mia prima collana realizzata con perline di carta, ne ho viste di tutte le forme e grandezze su Pinterest e ho voluto provare anche io.


Vi faccio un brevissimo riassunto di come si fa....
Si sceglie la carta che più vi ispira, possono essere volantini, quotidiani, elenchi telefonici, carta da regalo.
Nel mio caso ho riciclato le pagine di un vecchio atlante, proprio così, stavo riordinando gli scaffali dei miei figli per fare spazio ai nuovi libri di testo quando ho trovato questo libricino e mi è venuta questa idea.

Ho ricavano delle strisce di 2 cm.

NOTA BENE:
 💎più le strisce sono lunghe e più le perline sono "cicciottelle" , (è per questo che preferisco i rotoli di carta da regalo) 😉

💎l'atlante aveva le pagine piccole, quindi per fare le perline "cicciottelle" ho sovrapposto tre strisce ....

 💎se tagliate strisce a forma di rettangolo avrete queste perline ....



 💎se tagliate dei triangoli avrete queste ....


In internet trovate tanti altri esempi ....
Una volta ritagliate, con pazienza e con l'aiuto di un bastoncino per spiedini arrotolate la carta fino a formare la perline, fissate con un po' di colla e passate due mani di acqua e colla vinilica per rendere lucide e resistenti le perline. (Io ho usato una lacca adesiva per decoupage perché ne avevo un barattolino, ma vi assicuro che funziona benissimo anche con acqua e colla 😉)....

Nella mia collana ho aggiunto degli elementi in fimo che ho creato mischiando vari colori fra loro, una perlina fatta con il das e poi decorata con un motivo mandala usando colori acrilici e delle perline in legno recuperate da un vecchio braccialetto che non usavo più. ...insomma come è nel mio stile super-ricicloso !!!


Il risultato finale mi piace, adesso non mi resta che fare altri esperimenti 😉😉


GRAZIE DI ESSERE PASSATI !!!!! A presto e buon fine settimana 🌞

lunedì 24 luglio 2017

GRAZIE ....

Buongiorno!!!
Oggi un post particolare, scrivo per ringraziare tutti voi che mi seguite, che mi dedicate un po' del vostro tempo e che mi lasciate commenti bellissimi pieni di affetto e complimenti.


Sono solo sei mesi che ho creato questo blog ma mi sta dando tante soddisfazioni e soprattutto mi ha dato la possibilità di conoscere tante persone straordinarie, tante amiche sincere sempre pronte a darti consigli, suggerimenti, scambiarsi idee o semplicemente augurarsi il buongiorno. 💟

Grazie alla mia famiglia che mi sostiene, mi appoggia e apprezza tutto quello che faccio, senza di voi "il mio nido creativo" non esisterebbe ❤...siamo una bella squadra 😘😘

Dedico un grazie speciale a Clelia Tarantino, da mesi seguo il suo blog un'idea tira l'altra, lo trovo molto interessante e mi piace leggere "la casetta viola", il suo racconto a puntate che nasce un po' per volta, seguo anche "l' intervista col creativo" e "un tè con l' autore",  ma non solo, nel suo blog trovate anche le sue favole, le sue poesie, i suoi lavori creativi. È una scrittrice fantastica!!!

Qualche giorno fa ci siamo scambiate alcuni messaggi e mi ha proposto "l'intervista col creativo"...non ci potevo credere ...emozionata ho accettato ....
Dietro ad ogni singola domanda c'è un lungo lavoro, segue il tuo blog e le tue passioni, ti fa sentire speciale.
Quando ho letto le domande che mi aveva preparato sono rimasta senza parole, ha colto un sacco di aspetti del mio carattere e del mio essere creativa e mi sono veramente emozionata.
Cara Clelia incontrarti è stata una vera fortuna sei una persona speciale, sensibile e generosa è stato un onore partecipare alla tua intervista.

GRAZIE MILLE DI ❤ a voi che anche adesso siete passati a trovarmi ....
Ho letto da qualche parte che "quando nulla è scontato ogni cosa è una sorpresa" ....è proprio vero ...

Dimenticavo se volete leggere la mia "intervista col creativo" la trovate QUI  sul blog di Clelia.....
....  ma anche QUI  😘😘😘😘 su LatinaCorriere.it .....

BUONA GIORNATA !!!!

lunedì 17 luglio 2017

PORTAGIOIE FAI DA TE ...

Eccomi con un nuovo post super ricicloso, che voglio dedicare ad una super creativa ...Clelia Tarantino e al suo blog  un'idea tira l'altra...😘
Si tratta di un portagioie davvero particolare, da una pianta ormai secca è nato lui ....


Tutto merito di mio padre che dopo aver tagliato una siepe e diviso il tronco in pezzi, mi chiama e mi fa vedere questo ramo ....


un po' bruttino .....e mi dice "ti serve?" ....potevo dire di no?😁😁😁😁
Subito ci ho visto un sacco di collane, braccialetti, anelli e orecchini appesi, mi serviva proprio, ho l'abitudine di conservare tutte queste cose in una scatola nella camera da letto ma poi va a finire che indosso sempre quelle due collane che ho a portata di mano. Mi piace in estate indossare collane, bracciali ed orecchini colorati e a dire la verità ne ho parecchi comprati nei vari mercatini al mare, però a volte mi dimentico addirittura di averli e restano chiusi in fondo alla scatola...😒😒
Adesso vi spiego come ho fatto ...

Prima ho passato un po' di carta vetrata su tutta la superficie per togliere le imperfezioni e la polvere.


Poi ho passato dell'impregnante protettivo per legno, che nei giorni scorsi avevo utilizzato per "restaurare" il mio tavolo sul balcone....quello che si vede nella foto 😊😊


Per dare più stabilità ho incollato una base, un semplice tondino di legno leggermente più grande. (Nel tondino ci vedo la sagoma di una persona ....anche voi?? 😫😫😫)


L'impregnante ha dato un bel tocco di colore scuro e ha esaltato ancora di più le varie imperfezioni del legno .....che non sono altro che le "stradine" che i tarli hanno tracciato fra ramo e corteccia...


Ho messo una fila di chiodini dorati per poter appendere....


.....gli orecchini ....


Il mio portagioie e' finito, sono proprio soddisfatta ci ho appeso di tutto 😉....






Riguardandolo rispecchia proprio la mia personalità...mi manca solo la casetta nel bosco per essere una streghetta perfetta 😜😜😜😜

Spero di avervi fatto compagnia e vi auguro tanta gioia e serenità!!!!!

..............dimenticavo ...osservate ciò che vi circonda con curiosità, spesso il lato migliore delle cose rimane nascosto ma non vede l'ora di farsi trovare ....😘😘😘😘

               BUONA SETTIMANA 💟












giovedì 29 giugno 2017

SCACCIASPIRITI O SONAGLI A VENTO idea n. 5

Buongiorno a tutti. ...oggi vi presento un classico dei lavori da fare con le conchiglie...
Io preferisco chiamarlo scacciaspiriti, non so perché,  forse sarà per il mio animo da streghetta, mi sembra un nome magico anche perché resterei ore ad ascoltare il suono che produce mentre viene accarezzato dal vento.
In questi anni ne ho fatti veramente tanti, di tutte le forme e dimensioni, molti li ho regalati mentre altri li conservo e in inverno li appendo alla lampada della camera da letto come decorazione.


Sono semplicissimi da fare ....ecco cosa serve:



🐚 conchiglie o frammenti di conchiglie
🐚 spago o filo resistente
🐚 trapano e punta sottile

Per questa versione ho praticato 9 fori sul guscio di una capasanta, uno centrale e gli altri a cerchio intorno, distanti tra loro di circa 3,5 cm e dal foro centrale circa 4 cm.
Alcune conchiglie hanno già un piccolo buco, (fatto da altri molluschi, i gasteropodi che sono i predatori dei bivalvi, forano il guscio per nutrirsi del mollusco interno) altre invece le ho forate io con il trapano usando una punta sottile e una velocità media, esercitando poca pressione perché altrimenti si rischia di rompere la conchiglia. Una volta forate si infila lo spago e si annoda senza troppa precisione, a me piace anche aggiungere dei frammenti di conchiglia perché alcuni hanno forme e colori particolari, poi si infila l'estremità del filo nel foro del guscio di capasanta e si ferma con un nodo.


Il foro centrale serve per il filo da appendere ma volendo si può far scendere anche da lì una fila di conchiglie.

Ecco un'altra versione...più decorativa che "musicale" 😊😊


Qui ho utilizzato dei vetrini levigati dal mare. Su Pinterest ho trovato molte immagini di queste decorazioni con sfumature di colore fantastiche e me ne sono subito innamorata e ho voluto replicare, ma mi sono dovuta accontentare di questi pochi colori 😉😉😉


Ho semplicemente legato allo spago i vari vetrini (ho fatto un nodo, ho aperto un pochino lo spago, ho incastrato il vetrino tra i fili e poi ho fatto un altro nodo sotto al vetrino, in fine ho messo un punto di colla a caldo per fissarli meglio)...


Hoforato un legnetto, sempre raccolto in spiaggia, e ho fatto scendere i vari fili.
Spero vi siano piaciuti....
Vi saluto augurandovi una buonissima giornata....GRAZIE DI ESSERE PASSATI !!!